La genovese

Fonte Immagine: avig

Si tratta di un ragù in bianco, con antiche origini napoletane. Secondo la tradizione trae il nome dalle pratiche culinarie dei cuochi genovesi trapiantati a Napoli nel Seicento.

Questo piatto ha tante varianti nella scelta dei prodotti, dalla carne (il "lacierto” cioè il girello di coscia di vitello magro, o lo "scamone" cioè la parte finale del dorso del bovino, o la “corazza” cioè la parte del muscolo, e così via) alle cipolle (bianche o, preferibilmente, le ramate di Montoro)

Insomma, ogni famiglia ha la sua ricetta. E questa è la nostra versione.

Ingredienti per 4 persone:

800 gr kg cipolle ramate di Montoro

500 gr di manzo

1 costa di sedano

3 carote

1 bicchiere di vino bianco secco

olio evo

sale q.b.

1 bucchiere di acqua calda

Difficoltà: facile

Tempo di preparazione: 3 ore

Preparazione:

1.Lavate e pelate le carote, il sedano e le cipolle, poi tagliate tutto finemente. Tenete da parte.

2.In un tegame dal fondo alto, versate l'olio su tutto il fondo con il sedano e le carote. Fate rosolare a fiamma bassa per 5 minuti e con il coperchio.

3.Aggiungete la carne tagliata a pezzi e lasciate rosolare fino al rilascio dei succhi, a fiamma bassa e con il coperchio per 5 minuti. 

4.Aggiungete le cipolle e lasciate cuocere per 5 minuti a fiamma bassa e con il coperchio.

5.Aggiungete il vino e l'acqua, il sale q.b., poi lasciate cuocere per 2 ore e mezza a fiamma bassa.

A fine cottura, potete tritare la metà della carne e del condimento ed utilizzarli per condire la pasta (candele spezzettate, fusilli).

Buon appetito da Luciano.

La ricetta è tratta dalla pagina Facebook "InQuadro la ricetta" di Luciano e Annalisa.