NFT e CriptoArte come la Blockchain cambierà tutto

Fonte Immagine: vogue.it

NFT è l’acronimo di “non fungible token" cioè certificati digitali garantiti che possono firmare qualsiasi file digitale, garantendone l'unicità e la proprietà ad un utente.
I token non fungibili sono l'ultimo fenomeno delle criptovalute a diventare popolari. Sono balzati alle cronache dopo che la casa d'aste Christie's ha venduto la prima opera d'arte NFT, un collage di immagini dell'artista digitale Beeple per 69,3 milioni di dollari.


Ma in pratica cosa sono gli NFT?
In termini più semplici, gli NFT trasformano opere d'arte digitali e altri oggetti da collezione in risorse uniche e verificabili, facili da scambiare sulla blockchain, sono unici e non intercambiabili, il che significa che non esistono due NFT uguali; vengono generalmente utilizzati per acquistare e vendere opere d'arte digitali e possono assumere la forma di GIF, tweet, figurine virtuali, immagini di oggetti fisici, personaggi di videogiochi e altro ancora.

Sebbene ciò possa essere tutt'altro che semplice da capire per chi non mastica molto il mondo ICT, il guadagno per molti artisti, musicisti, influencer, è enorme. Ad esempio, il primo tweet di Jack Dorsey è stato venduto per 2,5 milioni di dollari, un video clip di una schiacciata di James LeBron venduto per oltre 200.000 dollari e una GIF di Nyan Cat venduta a circa 600.000 dollari.

Ma gli NFT non sono esattamente nuovi. CryptoKitties, un gioco di trading digitale sulla piattaforma di criptovaluta Ethereum, è uno dei primi NFT, consentendo alle persone di acquistare e vendere gatti virtuali che sono sia unici che memorizzati sulla blockchain.


Allora perché il fenomeno NFT sta decollando adesso?
Mike Steib, CEO di Artsy ha dichiarato: “Parte di questo interesse proviene da persone che amano supportare il lavoro di creatori indipendenti acquistando le loro opere, altri sono incuriositi dall'idea di prendere una risorsa digitale che chiunque può copiare e rivendicarne la proprietà”. I recenti record dei prezzi per gli NFT sembrano essere stati guidati da cripto milionari di nuova generazione che cercano di diversificare i loro bitcoin.

Come si acquista un NFT?
In sostanza, qualsiasi immagine digitale può essere acquistata come NFT. Ma ci sono alcune cose da considerare quando se ne acquista uno, soprattutto se si è alle prime armi. Si dovrà decidere su quale mercato acquistare, quale tipo di portafoglio digitale è necessario per conservarlo e quale tipo di criptovaluta servirà per completare la vendita. Alcuni dei mercati NFT più comuni includono OpenSea, Mintable, Nifty Gateway e Rarible. Ci sono anche mercati di nicchia come NBA Top Shot per i video di basket o Dorsey per i tweet all'asta. Alcuni marketplace applicano una commissione "gas", che è l'energia necessaria per completare la transazione sulla blockchain. Altre commissioni possono includere i costi per la conversione di euro in Ethereum (la valuta più comunemente utilizzata per acquistare NFT) e le spese di chiusura.

Come si vende un NFT?
Gli NFT vengono venduti anche sui marketplace e il processo può variare da piattaforma a piattaforma. In sostanza si caricano i contenuti su un marketplace, si includono alcune specifiche come una descrizione del lavoro e del prezzo poi si seguono le istruzioni per trasformarli in NFT. La maggior parte degli NFT vengono acquistati utilizzando ethereum ma possono anche essere acquistati con altre cripto valute.

Come si crea un NFT?
Chiunque può creare un NFT. Tutto ciò che serve è un portafoglio digitale, un piccolo acquisto di ethereum e una connessione a un marketplace NFT dove sarai in grado di caricare e trasformare il contenuto in un NFT o crypto art. Semplice, vero?

 

Tags