Tags: Pensieri ribelli di Diego Fusaro

La globalizzazione atlantista, fase suprema dell'imperialismo

La mondializzazione come unificazione giuridica e mercantile del genere umano corrisponde alla terza fase dell’imperialismo come cifra coessenziale – già individuata dal Lenin...

L'epoca dell'egocrazia neoliberale

Con le parole di Adorno, “lo stato di cose in cui l’individuo sparisce è insieme quello dell’individualismo scatenato, in cui ‘tutto è possibile”. In ciò...

Destra e sinistra, dal 1989 sono le due braccia del mostro neoliberale

A destra come a sinistra, non si fu in grado, per miopia o per cattiva fede, di comprendere l’effettiva portata storica del 1989 come trionfo del capitalismo americano contro ogni forma di resistenza...

Unione Europea, la tomba dell'idea di Europa

Occorre opporsi alla presente caricatura dell’Europa, il nobile nome che si attribuisce all’odierna eurocrazia che ci sta trascinando nell’abisso sociale e politico: e questo in uno scenario in...

Del capitalismo finanziario

Ormai da alcuni lustri sono una sorta di costume condiviso le geremiadi contro il sistema finanziario, genericamente inteso come una patologica e sciagurata deviazione rispetto a un’economia capitalistica...

Il fanatismo economico contro l'idea di cittadinanza nazionale

L’ordine del discorso demonizza oggi ogni argomento che ancora si richiami alla cittadinanza nazionale e, con essa, ai diritti del cittadino radicato nella comunità spaziale dello Stato. Secondo il...

Fine del politico e strapotere dell'economia

Mediante la spoliticizzazione dell’economia e l’annichilimento dello Stato sovrano democratico, si instaurano, con le parole di Lukács, "il dominio dell’economia sulla società" e la...

La guerra oggi è principalmente economica

L’odierna spoliticizzazione rivela l’ormai avvenuta riconfigurazione del conflitto in termini precipuamente economici, senza che tuttavia, all’occorrenza, manchi il concreto ricorso alle...

Il nuovo capitalismo assoluto-totalitario, figlio del 68

Il nuovo spirito del capitalismo è a) totalitario, dacché occupa in forma totale e totalitaria la realtà materiale e immateriale, facendosi come l’aria che respiriamo, saturando lo...

Ora e sempre contro la resilienza

Uno spettro si aggira per il mondo: lo spettro della resilienza. La resilienza è, naturalmente, un profilo psicologico. Ma è anche, inseparabilmente, un contegno politico, coerente con l’evo...

Finirà mai l’emergenza?

La domanda da porre è di non secondaria importanza: finirà l’emergenza o la nuova normalità non sarà essa stessa una condizione di emergenza perpetua? E, nel caso, cosa...

Dai simboli botanici all’arcobaleno. La deriva tragicomica delle sinistre

In origine fu la “falce e martello” il glorioso simbolo delle sinistre, quando erano rosse e lottavano per i lavoratori e contro il capitale. Tale riferimento simbolico è stato sostituito, dopo...

Vite da freelance. Breve identikit del liberismo

Nella sua definizione più generale, il liberismo, che si afferma a partire dagli anni Settanta del Novecento, è il progetto di dominio della classe capitalistica, che lo nasconde dietro la...

Mobilità coatta. Potere e migrazioni di massa

Le sofferenze dell’uomo contemporaneo non derivano soltanto dai muri come dispositivi di esclusione. Accanto a essi, v’è anche – come fenomeno opposto eppure complementare – quel...

Il capitale ha dichiarato guerra ai confini, alle nazioni e alle democrazie

La tendenza denazionalizzante del nuovo spirito del cosmopolitismo deve essere posta in relazione anche con i processi di individualizzazione neoliberale delle società: cosmopolitismo e individualismo si...

L’identità esiste nella relazione con la differenza

Il noto proprio perché è noto non è conosciuto. Esordisco con queste parole di Hegel per rammentare che il dialogo tra le identità culturali può registrarsi solo ove le...

Onore a Terminus, il dio del confine

Terminus: era questo il nome della divinità dei confini che i romani adoravano in un apposito tempio sul Campidoglio. In suo onore, erano piantati i cippi che segnavano i limiti dei poderi. Così lo...

La nostra è la società più facilmente criticabile e più difficilmente trasformabile

Come si è cercato di evidenziare in Il futuro è nostro, l’ideologia oggi dominante trova il proprio fondamento nel fatalismo e nella rassegnazione depressiva, vuoi anche in quella formazione...

Non chiamateli diritti civili: sono capricci consumistici dei dominanti

La sinistra ha già da tempo abbandonato ogni riferimento alla falce e al martello, ossia alla simbologia classicamente connessa con il mondo del lavoro e dei diritti sociali. Tale riferimento è stato...

Il nuovo conformismo di sinistra

Le istanze rivoluzionarie e a tinte rosse del comunismo sono state rimpiazzate da quello che già Pasolini condannava come “il conformismo di sinistra”, che oggi si presenta sotto le insegne...

Liberismo e riduzione della cultura a know how

La tesi che intendo articolare è la seguente: l’ordine neoliberale tende a ridurre la cultura a know how e, dunque, a “sapere” asservito al principio dell’utile. Emblematico e,...

Quanti altri virus potranno creare in futuro per mantenere la “nuova normalità”?

Per quel che riguarda la genesi dell’epidemia legata al SARS-CoV-2, sono essenzialmente tre le ipotesi avanzate: a) evoluzione spontanea dal pipistrello (“zoonosi” in termini tecnici, id est...

Una mia replica a Eugenio Musto

Ringrazio Eugenio Musto per la recensione che ha voluto dedicare al mio saggio Difendere chi siamo. Le ragioni dell’identità italiana. Nel tempo delle acque basse che ci troviamo, nostro malgrado, a...

Giustizia come utile del più forte? Il dilemma di Trasimaco

Se letto in maniera divergente rispetto alle più collaudate interpretazioni, il primo libro della Repubblica di Platone potrebbe anche essere inteso come una critica ante litteram del movimento falsamente...

Strategia della tensione sanitaria

Così ha dichiarato l’OMS, che ha temporaneamente occupato il posto del FMI nel dettare l’agenda della politica liberista su scala planetaria, di fatto ponendosi come baluardo della...

Dalla open society alla locked down society

Nel quadro del nuovo ordine terapeutico legato alla Covid-19, un posto a sé occupa la pratica schiettamente kafkiana dell’autocertificazione, il “lascia-passare” mediante il quale il...

Un golpe planetario nascosto dietro l’emergenza epidemiologica

Fin dal marzo del 2020, l’emergenza come metodo di governo divenne la nuova normalità, con annessa normalizzazione dei dispositivi biosecuritari attivatisi per fronteggiare l’emergenza stessa....

Violare il domicilio e deportare i malati dalle loro case?

Così ha testualmente affermato Domenico Arcuri, commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure occorrenti per il contenimento e contrasto dell’emergenza...

Colpa del virus o del liberismo?

A dover essere negata non è, ovviamente, l’esistenza del virus, ma la legittimità del nuovo paradigma di governo delle cose e delle persone che si è attivato, da subito, per combattere...

Il vaccino come sacramento terapeutico

Fin dal momento epifanico del Coronavirus, il vaccino ha svolto un duplice ruolo nel quadro della nuova religione terapeutica. Da un lato, si è posto come l’equivalente medico della...

Teologia scientifica. I nuovi sacerdoti dell’irrazionale

“Nell’esperienza si trova ciò di cui si ha bisogno, solo se si sa in anticipo che cosa cercare”. Così scrive Kant nel suo testo Determinazione del concetto di razza umana (1785)....

Smart working. L’ennesima condanna presentata come opportunità

L’emergenza legata al Covid-19 e il suo impiego come metodo di governo hanno accelerato una tendenza già in atto e, per così dire, inscritta nelle promesse e nelle premesse del capitalismo: lo...

L’epidemia e il pericoloso mito della protezione totale

Con il titolo di un’intervista ad Agamben apparsa su “Le Monde” il 24 marzo del 2020, possiamo legittimamente sostenere che l’épidémiemontreclairementque l’état...

Mapping the Global Future. La pandemia per far deragliare la globalizzazione?

Il “National Intelligence Council” è il centro strategico della comunità di intelligence del Governo statunitense. Esso fornisce direttamente al Presidente analisi di politica estera e...

L’incubo di Montesquieu. La disarticolazione della divisione dei poteri

La verità è che il nuovo ordine terapeutico si avvia a mettere in congedo l’epoca delle “democrazie borghesi”, quelle incardinate – pur nella loro imperfezione – su...

Fake news, o della nuova inquisizione

L’obiettivo conclamato della lotta contro le fake news è di ordine politico, non teoretico. Coincide, propriamente, con la produzione di una indubitabile ortodossia politica, legittimata con le...

Le prove generali per il paradigma del terrore epidemiologico

Non si tratta di negare l’esistenza dell’emergenza: vuol dire, invece, riconoscere che, sull’emergenza (non di rado innegabilmente amplificata dall’ordine del discorso dominante), si...

Sorvegliare e pulire. La nuova religione terapeutica

Il nuovo capitalismo terapeutico della (bio)sorveglianza si regge su una religione che è essa stessa terapeutica o, se si preferisce, di ordine medico-scientifico. La chiamo religione, appunto,...

Breve recensione a Covid-19: The Great Reset di Klaus Schwab e Thierry Malleret

Klaus Schwab, chi è costui? Per chi non lo conoscesse, si tratta del fondatore del World Economic Forum, fondazione senza fini di lucro e con sede a Cologny, nei pressi di Ginevra, nata nel 1971. Il World...

Discriminazione scientificamente fondata e a fin di bene

Nel tempo del “regime di verità” (Foucault) medico-scientifico, non stupisce che anche la discriminazione debba legittimarsi su basi che sono esse stesse medico-scientifiche,...

Siamo tutti Hikikomori. Sentinella, quanto resta della notte?

In un passaggio dell’Antico Testamento, ci imbattiamo in una domanda che è anche la nostra: “sentinella, quanto resta della notte?” (Is, 21, 11). Quanto durerà ancora la notte...

Elogio di Ratzinger e della sua resistenza alla dittatura del nichilismo relativistico

Nelle parole e negli scritti di Ratzinger, erano la tradizione filosofica aristotelica e quella teologica medievale che si rinnovavano per porsi come ultimo baluardo veritativo di contrasto rispetto alla...

Covid-19: la nuova strategia della tensione sanitaria

Così ha dichiarato l’OMS, che, come sappiamo, ha temporaneamente occupato il posto del FMI nel dettare l’agenda della politica liberista su scala planetaria: “dopo questa, ci saranno altre...

Il potere riconquista il consenso

Non si trascuri un altro aspetto degno di nota: il rapporto di forza dominante, grazie all’emergenza epidemiologica, sfruttata o creata ad arte che sia, riguadagna il consenso che, come s’è...

Salvare il corpo biologico, annichilire il corpo sociale

Con la promessa di salvezza del corpo biologico (individuale per definizione), si sta attuando l’annichilimento del corpo sociale. Quanto più si afferma il principio per cui la priorità...

Una “rivoluzione passiva” su scala cosmopolitica

Ancora con il Gramsci dei Quaderni del carcere, potremmo appellare “rivoluzione passiva” il grande rimodellamento della società e della produzione che sta prendendo forma in virtù...

Omero, la Bibbia e il morbo come arma punitiva

“Nove giorni volâr nel campo acheo le divine quadrella”. Così traduce Vincenzo Monti il noto passaggio del primo poema omerico in cui si fa riferimento all’epidemia scatenata da...

Guerra Fredda e corsa al 5G e al vaccino

Con le parole dell’Heidegger dei Sentieri interrotti, ci troviamo ora al cospetto di un nuovo “imperialismo planetario dell’uomo tecnicamente organizzato”: anche con il nesso...

Le città postmoderne come apoteosi dello sradicamento e della flessibilità

Come la “città invisibile” di Ottavia delineata da Calvino, la città per progetti si fonda su reti e connessioni non rigide, né stabilizzate, composta com’è da luoghi...

L’orrore della società dei like: l’inganno dei social network

Nell’apoteosi della rete dell’internet propria dell’evo della “scomparsa delle lucciole” di pasoliniana memoria,la comunicazione ipetrofica sostituisce la relazione, sempre...

L’inganno di destra e sinistra spiegato con Dante Alighieri

Come si è sostenuto in Pensare altrimenti, il neoliberismo è simile a un’aquila a doppia apertura alare, caratterizzato com’è dalla compresenza della Destra bluette del Danaro...

Erasmus Generation. La peggio gioventù

Con le grammatiche di Epicuro, il postmoderno life isnow si regge sulla perniciosa norma del “piacere in movimento” (κινητικήἡδονή), quale si...

Pasolini e la morte della cultura popolare

Così scriveva Pasolini nelle Lettere luterane: “L’Italia di oggi è distrutta esattamente come l’Italia del 1945. Anzi, certamente la distruzione è ancora più grave,...

Il nemico è il liberismo atlantista

Verrà il giorno in cui si dovrà pur fare chiarezza sulla globalizzazione atlantista a stelle e strisce. Essa è l’americanizzazione coatta del pianeta o, se preferite, il transito del...

Una pandemia yo-yo…

Non ho la sfera di cristallo. E dunque non posso sapere cosa sarà. Posso, tuttavia, formulare alcune previsioni ragionevoli sul fondamento di ciò che finora è stato. E lo farò seguendo...

Perché il neoliberismo non tramonta?

Colin Crouch, nel suo prezioso studio The Strange Non-Death of Neoliberalism, pone una domanda degna della massima attenzione, che non possiamo assolutamente trascurare: perché il neoliberismo è...

Rimuovere i contanti. Il sogno del capitale finanziario

È da tempo che tra i desiderata della global class liquido-finanziaria ve n’è uno che, non essendosi ancora realizzato, riaffiora frequentemente: la rimozione inappellabile del danaro contante....

L’arte della delazione suggerita dal governo

Una delle prerogative dei regimi autoritari è che essi esortano i sudditi alla pratica della delazione. Spie e delatori furono, ad esempio, le “armi” del nazismo contro la Resistenza in...

Un regime a fin di bene…

Non ci stancheremo di ribadire che il nuovo paradigma del capitalismo terapeutico si fonda su una razionalità politica occultata dietro l’apparente obiettività scientifica dei...

La missione di Bergoglio: servire la testa del cristianesimo al globalismo nichilista

La differenza siderale – e non accidentale – tra Ratzinger e Bergoglio non sta solo nella potenza teologica del primo e nella pressoché totale assenza di teologia del secondo: variando la...

Ateismo liquido. La Chiesa di Bergoglio e la sua resa al nichilismo del mercato

La “sdivinizzazione” (Heidegger) in seno alla Chiesa cattolica si è realizzata gradualmente mediante una ridefinizione della religione cattolica che l’ha portata ad adattarsi in misura...

L’Anticristo è già tra noi?

Sulla scia della lezione del Solov’ëv del Racconto dell’Anticristo, Ratzinger, nel suo libro Gesù di Nazareth, spiega senza perifrasi che la teologia propalata...

La geopolitica di papa Ratzinger

La resistenza estrema di Ratzinger e della Chiesa da lui guidata alla voragine del nichilismo dilagante si misurò non solo dal suo magistero filosofico-teologico, ma anche dalle posizioni tutto...

Bergoglio e il dramma dell'immigrazione di massa

È lampante. Che la prospettiva di Bergoglio sia affine a quella del polo dominante, con il quale condivide la rinuncia alla sfera della trascendenza e la demonizzazione del principio di sovranità...

Perché la civiltà dei mercati odia il Crocifisso

Il cristianesimo, nel quadro dell’Europa in preda alla teofobia e alla sdivinizzazione, è accettato nella sfera pubblica, solo a condizione di una previa neutralizzazione del richiamo alla...

Coronavirus, considerazioni politicamente scorrette

Un virus mortifero si aggira per il mondo. È il Coronavirus. Le spiegazioni finora fornite sono tre. Una, maggioritaria, è quella che definiremo, con un termine certo brutto, ma inequivocabile,...

Non tutti i legami incatenano. Elogio del legame

Quanto più la postmodernizzazione mercatista avanza, tanto più si impone l’idea in accordo con la quale i legami devono sciogliersi ed essere sostituiti da aggregazioni contrattuali a tempo...

Bergoglio, il Gorbačëv della Chiesa di Roma

Il nuovo cominciamento, quale si ebbe con l’ascesa del 13 marzo 2013 al soglio pontificio di Jorge Mario Bergoglio, con il nome di papa Francesco, segnò a tutti gli effetti una svolta netta, una...

Platone e il giusto equilibrio tra passione e ragione

Nel Fedro (253 a) e nel quarto libro della Repubblica, Platone spiega che l’anima umana può essere concepita come suddivisa in tre diverse parti. In questa tripartizione, vi sarebbe un’anima che...

Totalitarismo occulto del marketing e come non uscirne

I vecchi totalitarismi, quelli del Novecento, erano imperfetti e sempre costretti a ricorrere alla violenza e all’estetica dei supplizi. Imponevano ai cittadini cosa fare. Dal canto suo, il nuovo...

Nuovo ordine mentale e aristocrazia finanziaria.

Secondo quanto abbiamo suggerito in Minima mercatalia, il 1989 segna una tappa decisiva della dialettica evolutiva del capitalismo nel suo transito dalla fase dialettica a quella assoluta...

Finanza assassina. Ecco come ci portano via tutto

Sul fondamento della nuova alchimia bancaria, che muta la carta stampata in oro e, di più, nelle inossidabili catene dell’indebitamento, la classe liquido-finanziaria dei signori della...

Quarta navigazione. O dell'andare controcorrente

La metafora nautica esercita, da sempre, un’incidenza decisiva nell’immaginario dei filosofi. Almeno da quando il divino Platone, nel “Fedone”, inventò l’immagine del...